URP

Cultura e Tradizione


Comune di Marta, Powered by Joomla!
IMU 2016 Stampa E-mail

IMU 2016

SCADE il

16 GIUGNO 2016

il termine per il versamento in acconto dell’imposta municipale propria (I.M.U.) dovuta per il corrente anno

Con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 20.04.2016 sono state confermate le aliquote già deliberate per lo scorso anno 2015, di seguito riepilogate.

L’abitazione principale è esente per legge

(escluse le categorie catastali A/1 –A/8 e A/9);

per l’anno 2016, ai sensi del comma 10 a) e b)  dell’art. 1 della L. n. 208/2015 è prevista una riduzione  della base imponibile  del 50%  per gli immobili  concessi in comodato gratuito  dal soggetto passivo  ai parenti in linea retta  entro il primo grado a condizione che ricorrano i seguenti requisiti:

a)  l’immobile oggetto di comodato non deve essere di categoria catastale  A/1, A/8 e A/9;

b) per il comodatario l’immobile ricevuto deve costituire “abitazione principale” e cioè risiedervi anagraficamente e dimorarvi abitualmente; rientrano nell’agevolazione anche le pertinenze ricadenti nelle categorie catastali C/6, C/2 e C/7, nella misura di una per ogni categoria catastale;

c) il comodante deve risiedere anagraficamente e dimorare abitualmente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato;

d) il comodante non deve possedere altri immobili ad uso abitativo in Italia ad eccezione della propria abitazione principale, ove risiede anagraficamente e dimora abitualmente, di categoria non di lusso, situata nello stesso Comune in cui si trova l’immobile concesso in comodato;

e) il contratto di comodato deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate.

Ogni contratto di comodato va comunicato all’Ente mediante dichiarazione IMU.

I terreni agricoli sono esenti per legge

TASI NON DOVUTA

Vai al calcolo

Da oggi puoi anche effettuare il calcolo personalizzato IMU 2016. Le Istruzioni al file allegato.

Ai fin del calcolo personalizzato IMU/TASI, si prega di verificare la correttezza degli immobili caricati, relativamente alla rendita catastale, alla percentuale e ai mesi di possesso in quanto il Comune potrebbe non essere in possesso dei dati aggiornati.

In caso di errori, mettersi in contatto con il l’Ente al fine di comunicare le variazioni e far rettificare gli archivi anche via mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Vai al Calcolo Personalizzato

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (istruzioni%20calcolo%20online.pdf)ISTRUZIONI CALCOLO ONLINE161 Kb